Chirugia Mini laparoscopica Paolo Parma

Chirurgia Mini-Laparoscopica

La Chirurgia Mini Laparoscopica rappresenta l'ultima frontiera e la tecnica più innovativa nell'ambito della chirurgia mini-invasiva laparoscopica

Cos'è la Mini Laparoscopia

Per minilaparoscopia si intende l’applicazione della laparoscopia attraverso strumenti più piccoli rispetto a quelli utilizzati nelle procedure laparoscopiche convenzionali.

Solitamente per la laparoscopia classica si utilizzano delle cannule dette trocars che hanno un diametro di 5 mm e 10 mm. Attraverso le cannule vengono inseriti strumenti da 5 o 10 mm con i quali si esegue l’intervento.

Nella minilaparoscopia si utilizzano invece strumenti  e trocars da 3 mm. Questo permette di ridurre ulteriormente il dolore post operatorio e le cicatrici cutanee. Le incisioni da 3 mm infatti scompaiono nel giro di 10 giorni. Questo ha un impatto notevole per giovani donne in cui l’aspetto estetico ha un’importanza notevole.minilaparoscopia, laparoscopia classica, ridurre dolore post operatorio

Quali sono gli interventi che si possono eseguire in mini-laparoscopia?
Gli interventi che il Dott.  Paolo Parma esegue in mini laparoscopia sono la pieloplastica per stenosi del giunto pieloureterale e la surrenalectomia per lesioni benigne ( adenomi secernenti o non secernenti) o maligne (metastasi di neoplasie da altri
organi).

Quali sono i vantaggi della mini-laparoscopia?


I vantaggi della mini-laparoscopia sono:

  • ridotto dolore post operatori

  • più rapida ripresa delle attività lavorative o sportive

  • assenza della cicatrice da 3 mm nella sede dove è stato posizionato il trocar da 3 mm